Contenuto principale

Messaggio di avviso

data centerMartedì 12 novembre alle 12.00 si svolgerà il webinar Il Progetto RICORDI e le buone pratiche per lo sviluppo e il riuso del sistema di conservazione di Parer.

Descrizione

Quali sono le caratteristiche di un sistema di conservazione che possa essere utilizzato da una rete di poli di conservazione? Quali sono i problemi per il riuso di un sistema di conservazione? Quali i possibili modelli di riuso? Questi sono i temi al centro di questo webinar che conclude un ciclo di presentazione del progetto RICORDI [RIuso della COnservazione dei Record Digitali], progetto che ha il fine di diffondere e trasferire l’esperienza sviluppata dal servizio Parer della Regione Emilia-Romagna in tema di conservazione digitale dei documenti informatici, tramite la costruzione di un polo di conservazione al servizio di più enti, inserito in una rete di poli di conservazione a livello nazionale, secondo il modello del Piano triennale per l’informatica 2019-21 nelle PA. Nel corso del webinar verrà presentata una analisi tecnica degli sviluppi del sistema di conservazione di ParER e le esperienze di riuso della Regione Puglia e della Provincia Autonoma di Trento. 

Il webinar è il terzo di un ciclo previsto dall’Accordo di cooperazione orizzontale tra l'Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna (IBACN) e Formez PA.

Programma

12:00 Apertura, Alessandra Cornero (Formez PA)

12:10 Il sistema di conservazione di ParER e suo sviluppo per il riuso, Gabriele Bezzi (Regione Emilia-Romagna)

12:30 Il riuso della piattaforma e delle buone pratiche di ParER: esperienza della Puglia, Gaetano Campi (InnovaPuglia)

12:50 Il riuso del sistema di conservazione: l'esperienza della Provincia autonoma di Trento, Armando Tomasi (Provincia Autonoma di Trento)

13:10 Domande

13:30 Chiusura dei lavori

Per iscriversi e partecipare

La partecipazione al webinar è gratuita, previa iscrizione su Eventi PA​. Entro un’ora dall’evento, agli iscritti al webinar viene inviato un messaggio con le proprie credenziali di accesso e alcune semplici istruzioni per accedere alla piattaforma di video-conferenza.​